goboony
Destinazioni ITALIA,  Destinazioni EUROPA,  Lifestyle

Vacanza in camper in famiglia? Con Goboony puoi noleggiarlo

Sono anni che sogno di realizzare una vacanza in camper in famiglia e, finalmente, questo desiderio potrebbe avverarsi presto. Facendo ricerche online, proprio in questi giorni, ho scoperto Goboony, un sito per il noleggio di veicoli attrezzati che mi ha ispirata così tanto da aver già iniziato a progettare la prossima vacanza.

Sono sincera, se finora non ho mai affrontato un viaggio di questo genere è perché ho preferito aspettare che mia figlia superasse, almeno, i 5 anni di età. Questo per due ragioni: perché sostengo che una vacanza en plein air con una bimba grandicella sia più gestibile e perché credo che un bimbo più maturo possa apprezzare meglio un’esperienza così particolare.

Ti presento Goboony

Ma andiamo al sodo! Facendo ricerche a tappeto, sul web mi sono imbattuta in Goboony, una piattaforma olandese che permette di noleggiare un camper sia in Italia che in Europa.

Non è facile trovare siti affidabili ma, sotto questo aspetto, Goboony offre un valore aggiunto: le recensioni e valutazioni di altri camperisti.

Gobooy è una piattaforma che ha letteralmente catturato al primo sguardo la mia attenzione. Un sito intuitivo, dove è possibile selezionare tra un’ampia scelta di veicoli quello che più soddisfa ogni personale esigenza, in termini logistici, tecnici ed economici.

Ora però voglio parlarvi, in termini pratici, di come strutturare una ricerca su questo sito. Anche perché nel momento in cui l’ho scoperto, sono corsa a simulare quello che dovrebbe essere il viaggio dei miei sogni. Già lo immagino: in giro per città d’arte e borghi italiani.

Trovare il camper ideale è semplice, ti spiego come funziona.

Organizzo un viaggio in Italia con Goboony

Per spiegare come funziona Goboony ho pensato di cimentarmi nella progettazione di un futuro viaggio in camper. Più in là, avendo la possibilità di provare un’esperienza a tappe, mi piacerebbe partire da Roma, la mia città, e andare all’esplorazione del sud Italia.

Ecco come si progetta, concretamente, un itinerario su Goboony. Il primo passo da fare per accedere alla piattaforma è registrarsi inserendo il proprio indirizzo email.

goboony

Una volta dentro, nella schermata principale, detta anche “home page”, sarà visibile una barra di ricerca dove Goboony permette di inserire, partendo da sinistra, il paese di interesse, la data di partenza e di ritorno e il numero di posti letto.

Dopo aver digitato queste tre informazioni basterà cliccare sul tasto rosso e Goboony inizierà la ricerca.

Scegliere secondo il proprio budget

Dopo aver avviato la ricerca, la prima pagina su cui si atterra sarà quella dove è possibile prendere visione di tutti i camper disponibili su Goboony con tanto di tariffa giornaliera, totale complessivo, foto e recensioni.

Sulla sinistra è presente anche un’ulteriore sezione dove è possibile mediante alcuni filtri affinare la selezione. Tra le varie opzioni è possibile indicare la preferenza sul tipo di vettura, gli accessori indispensabili nella cellula abitativa (acqua calda, AC, toilette, panello solare), gli accessori in cabina, la marca o il tipo di combustibile.

Se durante la ricerca il nostro interesse dovesse ricadere su più di un veicolo c’è la possibilità di salvare, nella lista dei preferiti, i camper potenzialmente più adatti a noi, facendo la scrematura finale in fase di prenotazione. Se invece, durante la ricerca, dovessimo aver necessità di avere più informazioni sul camper, Goboony ti permette di contattare i proprietari attraverso l’opzione “messaggio”.

Nel momento in cui si decide di prenotare un camper, dopo aver appurato che questo sia disponibile, basta cliccare sul tasto rosso ‘prenota’ e inviare la richiesta. L’approvazione finale spetta al proprietario che nel momento in cui avrà ricevuto la richiesta dovrà decidere se accettare o rifiutare.

camper

Perché viaggiare in camper

Non posso dire con certezza che quello in camper sia, effettivamente, uno stile di viaggio che apprezzo finché non lo avrò provato. Tuttavia, sono convinta che i vantaggi di un’esperienza en plein air siano molteplici, soprattutto considerando l’aspetto sostenibile di questa realtà.

Il camper, infatti, permette di viaggiare in maniera più intelligente e consapevole, e questo per diverse ragioni:

  • perché si condividono sul mercato veicoli già esistenti (i proprietari mettono a disposizione la loro “casa”) senza doverne introdurne altri in commercio.
  • si riscopre il turismo lento e, di conseguenza, si lascia un impatto più positivo sull’ambiente
  • si sperimenta, a livello di spazio e tempo, un senso di libertà assoluta

Lascia un commento!