norba antica museo cioccolato
Lazio,  Roma

Gita a Norma, Parco Archeologico di Norba antica + Museo del Cioccolato.

In questo articolo vi racconto la nostra gita di mezza giornata a Norma, con partenza da Roma, condividendo tre tappe imperdibili per chi volesse replicare la stessa esperienza. Durante la visita, che risale a Gennaio del 2021, abbiamo scoperto il Museo del Cioccolato, il Parco Archeologico di Norba Antica e il centro storico di Norma.

Nella raccolta ho inserito i luoghi visitati a Norma in ordine cronologico. Il nostro tour è partito intenzionalmente dal Museo del Cioccolato soprattutto per via di esigenze e comodità relative ai bambini.

Pertanto, si può prendere spunto seguendo lo stesso programma senza doversi necessariamente attenere all’ordine.

Vi racconto tappa per tappa la nostra giornata.

Prima fermata: cioccolato please!

Siamo partiti da Roma sul presto e abbiamo raggiunto Norma intorno alle 10.00 del mattino. Come prima tappa, abbiamo pensato di recarci al Museo del Cioccolato per due motivi. In primis perché rispetto al centro storico di Norma e al Parco Archeologico si tratta di un luogo piccolo, che avrebbe richiesto meno tempo per essere visitato. Secondo, volevamo riscaldarci un pò dal freddo. Alla fine, scegliere il Museo del Cioccolato come prima attività è stata una soluzione tattica. Ci siamo potuti riparare dal freddo delle prime ore invernali mattutine, concedendoci anche una dolce coccola a base di cioccolato caldo.

Informazioni sul Museo del Cioccolato di Norma

Si chiama Museo del Cioccolato di Norba Antica e si trova poco prima di entrare a Norma paese (in provincia di Latina).

Il Museo sorge in una zona collinare di Norma, fuori dal caos cittadino e dal traffico. Per raggiungerlo abbiamo percorso una strada fatta di tornanti, costeggiata da boschetti di cipressi, e siamo passati di fronte a un piccolo maneggio.

L’entrata del Museo si presenta come una grande struttura industriale. Ci sono una serie di capannoni bianchi e sulla destra l’entrata principale. Chi arriva in macchina ha la possibilità di entrare nel parcheggio del museo e lasciarla lì gratuitamente.

Appena varcata la soglia dell’ingresso sulla destra si noterà la bottega del cioccolato, dove a fine visita è possibile acquistare leccornie varie, mentre sulla sinistra prende avvio il percorso che conduce piccoli e grandi visitatori alla scoperta della lavorazione del cacao.

Norba antica Museo Cioccolato

Durante la visita c’è la possibilità di conoscere gli strumenti che i Maya utilizzavano nelle piantagioni, apprendere nozioni storiche sulla nascita del cacao, osservare da vicino vecchi macchinari e strumenti di un’antica fabbrica del cioccolato. A metà percorso, invece, c’è la possibilità di attingere dalla Fonte del Cioccolato una tazzina di cioccolato caldo offerta come degustazione gratuita dal museo.

Seconda fermata: natura e archeologia

Dopo la visita al museo del Cioccolato abbiamo ripreso la macchina e ci siamo diretti verso il Parco Archeologico dell’Antica Città di Norba.

Per fare un giro a piedi all’interno del Parco Archeologico, devo ammettere, non potevamo scegliere orario migliore. In inverno, dopo la nostra esperienza, consiglierei di visitare il sito archeologico nelle fasce orarie più tiepide, a ridosso del pranzo o del primo pomeriggio. Diversamente, andando in estate, per refrigerarsi un po’ consiglierei di visitarlo nelle ore meno calde (mattina presto o prima serata)

Informazioni sul Parco Archeologico dell’Antica Città di Norba

Il Parco Archeologico di Norba Antica sorge a poca distanza a piedi dal centro storico di Norma. L’area è ampia e di straordinaria bellezza, un luogo che merita senza dubbio una visita e che consiglierei a tutti, non solo agli appassionati di storia. L’ingresso si apre con una grande distesa di spazio verde dove è possibile far correre i bambini, portare una palla, sedersi a terra, insomma passare qualche piacevole ora all’aria aperta.

Sulla sinistra inizia il percorso archeologico che conduce ai ruderi. All’interno del sito archeologico per chi volesse approfondire la storia delle rovine è possibile visitare l’Acropoli Minore, la Porta Ninfina, le Terme antiche, il complesso del Santuario di Giunone, il Foro. Per informazioni più dettagliate lascio il link al sito ufficiale.

Norba antica Museo Cioccolato

Un ultimo consiglio riguarda l’abbigliamento, che per visitare Norba Antica deve essere essenzialmente comodo e sportivo. L’outfit perfetto potrebbe essere appunto tuta e scarpe da ginnastica. Se non avete idea su cosa indossare potreste trovare utile dare uno sguardo a questo articolo Abbigliamento da trekking per bambini: capi e accessori indispensabili.

Le ultime due informazioni che segnalo sono queste.

  • L’ingresso al parco è libero e all’entrata è possibile scaricare la guida elettronica gratuita.
  • All’interno del parco per gli appassionati di sport avventurosi è possibile assistere ai lanci col parapendio.

Terza fermata: giro in centro e pranzo a Norma

Usciti dal parco di Norba Antica ci siamo diretti verso il centro storico di Norma, che dal sito archeologico dista a piedi 10 minuti.

Il centro di Norma è molto carino, girando ci sono anche diversi negozi e ristoranti. Noi per orientarci un pò abbiamo preso come punto di riferimento la Piazza principale del paese, Piazza I Maggio. Da lì abbiamo fatto un breve giro a piedi e ci siamo fermati al primo ristorante aperto che ci ispirava.

I piatti della tradizione pontina sono molto gustosi. Un primo caratteristico da provare è la Ramiccia di Norma, un tipo di pasta simile alle tagliatelle servito con sugo di carne o funghi.

Lascia un commento!