Monte Livata con la neve
Lazio

Monte Livata con la neve: dove portare i bambini a divertirsi

Con l’arrivo repentino delle temperature tiepide trovare Monte Livata con la neve è stata una specie di corsa contro il tempo. Ma ce l’abbiamo fatta e siamo stati troppo contenti! Dato che a Roma non nevica quasi mai, volevamo regalare a Rebecca una giornata diversa, portandola a divertirsi in montagna, prima che la neve si sciogliesse. Chiaramente con la storia del divieto agli spostamenti tra regioni ci siamo recati nel primo luogo più alto vicino Roma, trattenendoci comunque nel Lazio. A dirla tutta, devo ancora realizzare di aver trovato neve a cosi poca distanza e con temperature da primavera anticipata. D’altra parte, partire da casa in jeans e felpetta e ritrovarsi dopo neanche un’ora e mezza di macchina a indossare mammut e tuta da neve è stato, per un certo verso, (meravigliosamente) destabilizzante. Ve ne parlo in questo articolo.

Tra Monte Livata e Campo dell’Osso

Monte Livata con la neve…sì, ma sciolta!

Ok, vi racconto come sono andate realmente le cose. Prima di scegliere come destinazione Monte Livata mi sono lasciata ispirare dai post di altre mamme/blogger romane su Instagram e da quelli di alcuni esperti di trekking sui gruppi Facebook di escursionismo. Ho chiesto a chi era stato recentemente a Monte Livata se ci fosse ancora la neve. Banalmente, intuivo già la risposta: “no, è quasi tutta sciolta”! Ma a soli 5 km di distanza da Monte Livata c’è un altro regno del ghiaccio: Campo dell’Osso.

Ecco, esattamente qui, a Campo dell’Osso tra slittini e pupazzi di neve abbiamo trascorso un’intera giornata di divertimento.

Campo dell’Osso con bambini

Il regno del ghiaccio e del divertimento

Appena arrivati a Campo dell’Osso abbiamo parcheggiato la macchina in un ampio piazzale. Ci siamo tuffati velocemente nei pantaloni da neve e abbiamo cambiato le scarpe. Poi, dritti verso il bar per il primo caffè della giornata.

A Campo dell’Osso ci sono due ristoranti e una tavola calda. Accanto a questi due locali c’è anche un piccolo negozio di noleggio attrezzature da outdoor: scii, slittini, ramponi, ghette, bastoncini da trekking e così via. Noi abbiamo noleggiato uno slittino, pagando 10 euro per l’intera giornata. Da quel momento abbiamo iniziato a salire, scendere e slittare come se non ci fosse un domani. Io e Giuseppe stanchi morti, Rebecca invece…ve lo devo dire?

campo dell'osso

Dove pranzare a Campo dell’Osso

Come ho già detto, a Campo dell’Osso ci sono due ristoranti e una paninoteca. Per trovare posto conviene prenotare qualche giorno prima. Noi sfortunatamente, avendo programmato questa gita in poco tempo, abbiamo trovato tutto pieno. Per tranquillità infatti ci siamo organizzati portando panini e qualche snack ma poi, una volta arrivati, abbiamo trovato una paninoteca con dei tavoli liberi esterni. Per far pranzare Rebecca comoda ci siamo poggiati qui, così oltre ai panini abbiamo mangiato anche un pò di pizza. (non vi dico che sacrificio!)

Un buon trucchetto per trovare tavoli liberi ma soprattutto per non trovare affollamenti è pranzare (molto) molto presto. Noi ci siamo seduti ai tavoli della paninoteca alle 11.20 e abbiamo addentato il primo trancio di pizza alle 11.50

So cosa starete pensando. Sì, forse le galline avrebbero mangiato più tardi ma vi assicuro che questa tecnica ci ha permesso di trarre un doppio vantaggio: abbiamo pranzato in completa solitudine e quando ci siamo alzati da tavola (intorno alle 13.00) abbiamo trovato le piste completamente vuote. Mentre noi tornavamo sulla neve tutte le persone si accingevano ad avvicinarsi ai ristoranti. Siamo andati contro tendenza ma questo ci ha permesso di godere di tranquillità e spazi liberi!

Monte Livata o Campo dell’Osso

Consigli pratici per passare una giornata sulla neve.

In questo ultimo paragrafo vi lascio qualche consiglio utile per passare una piacevole giornata sulla neve. L’idea mi è venuta dopo essere arrivata a Campo dell’Osso dimenticando occhiali da sole e crema solare. Chissà, forse i miei suggerimenti potranno aiutare qualcun altro a risparmiarsi questo inconveniente.

-Se andate a trascorrere una giornata sulla neve la prima cosa da mettere in borsa è una crema solare (ad alta protezione) e occhiali da sole. Mi sembrava doveroso, posizionare in cima alla lista questi due oggetti. Dico solo che sono tornata a casa con il viso arrossito e col bruciore agli occhi.

-Se non avete abiti da neve (per voi e per i bambini) prima di andare ad acquistarne nuovi chiedete ad amici o parenti se hanno qualcosa da prestarvi. Onestamente, per un solo giorno non vale la pena spendere soldi per abbigliamento o accessori che magari non si utilizzeranno più.

tuta neve

-In borsa non può mai mancare un cambio (biancheria intima ma anche pantaloni e maglietta) soprattutto se si viaggia con un bambino.

-Ottimo da riporre nello zaino è anche un termos con una bevanda calda (caffè, tè, camomilla, tisana)

-Nel mio zaino non può mai mancare un astuccio da primo soccorso con il kit necessario per le emergenze (cerotti, stick anti puntura, paracetamolo, antipiretico e altri tipi di medicinali che variano base alle singole esigenze ecc)

-Per trasportare con facilità e disinvoltura un bambino piccolo suggerisco di portare un passeggino leggero da viaggio. Esistono modelli con ruote molto grandi perfetti e sicuri per passeggiare anche sulla neve. Per approfondimenti lascio un articolo più dettagliato sui migliori passeggini leggeri da viaggio.

Lascia un commento!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: