visitare napoli
Destinazioni ITALIA,  Campania

Come visitare Napoli spendendo poco.

Sono stata a Napoli in tantissime occasioni, soprattutto in passato. Diverse volte per lavoro, altre per fare visita ad alcuni amici, altre ancora per svago. Attualmente sono anni che non ci torno, dunque, penso sia arrivato il momento di rispolverare un po’ i ricordi. (Recentemente a metà strada tra Roma e Napoli abbiamo visitato Ceccano, se ti interessa approfondire ti lascio un articolo sulla nostra esperienza QUI)

Per questo, oggi scriverà per Prontivaligiaevia un guest-blogger napoletano Doc. Si chiama Francesco ma sul web è conosciuto come FraleTv.

In foto FraleTv e il logo della Young Creator Italia

Francesco è il fondatore di FraleTv Variety Channel un canale Youtube dove pubblica principalmente contenuti di intrattenimento: video recensioni, parodie, ricette regionali, riassunti, vlog di viaggio.

Organizzare un viaggio low cost a Napoli

Napoli è una città abbastanza economica. Per organizzare un viaggio, trovare alloggi, mangiare e fare visita ai più importanti monumenti non servono grosse cifre.

Un buon metodo per pianificare l’itinerario perfetto, trovare offerte, muoversi in città e capire quali siano i quartieri più economici potrebbe essere prima di tutto documentarsi con un minimo di anticipo. 

Del resto Napoli è una città molto grande. È caratterizzata da quartieri economici ma lontani dal centro, e che nel tempo si sono accaparrati la nomina di quartieri non sicuri, e quartieri molto economici, centrali, frequentati da turisti, dove sentirsi subito più tranquilli. 

Se, dunque, stai pianificando il tuo prossimo viaggio nella città partenopea ma non sai ancora bene come muoverti ti consiglio di approfondire gli argomenti che seguono. 

Come raggiungere Napoli 

Prima di parlare dell’aspetto economico della città partiamo col valutare il mezzo di trasporto con il quale raggiungerla. Si può arrivare a Napoli in: 

  • Aereo
  • Treno
  • Pullman
  • Traghetto
  • Automobile

Per chi preferisce spostarsi in autonomia all’interno della città, senza ricorrere a bus e taxi, il consiglio è quello di recarsi a Napoli con la propria auto. Spostarsi da una zona all’altra in macchina renderà tutto più comodo e pratico. 

Per chi, invece, vuole rilassarsi durante il viaggio e non pensare a nulla, c’è il treno. Un mezzo veloce e sicuro con cui raggiungere Napoli in circa due ore e a prezzi economici. 

Per acquistare i biglietti del treno a tariffe vantaggiose il consiglio è quello di organizzare il viaggio in largo anticipo. (Ovviamente i prezzi variano anche in base alla città di partenza) 

Guida ai quartieri di Napoli 

porto di napoli

Come in tutte le grandi metropoli anche a Napoli esistono quartieri centrali più o meno sicuri, così come zone più o meno economiche.  

Quelli che mi sentirei di suggerire alle famiglie con bambini, alle coppie, ai gruppi di amici sono:

  • il Porto 
  • il quartiere del Centro Storico
  • la zona Plebiscito

Il quartiere del Porto

La zona Porto sorge nelle immediate vicinanze del Molo Beverello, in pieno centro storico, a ridosso del Municipio. Un tratto tranquillo, ben collegato con il resto dei luoghi più importanti da visitare in città, frequentato da tantissimi turisti, soprattutto di giorno, pieno di uffici e locali dove mangiare. 

Il Centro storico 

Il centro storico di Napoli è caratterizzato da piazze, chiese, edifici, strade e vicoli millenari. 

Comprende chiaramente diversi quartieri, tra questi: Avvocata, Montecalvario, San Giuseppe, Porto, Pendino, Mercato, Stella, San Carlo all’Arena, Chiaia, San Ferdinando, San Lorenzo, Vicaria e parte delle colline del Vomero e Posillipo. 

Zona Plebiscito 

La zona Plebiscito, che sorge accanto all’omonima piazza, assieme al quartiere Chiaia rappresenta uno dei rioni più eleganti e raffinati della città. Qui sorgono ristoranti, bar, negozi di alta moda e hotel lussuosi. 

Cosa visitare a Napoli 

visitare napoli

Hai mai sentito l’espressione vedi Napoli e poi muori? Fu scritta dal poeta tedesco Goethe, a seguito di una lunga permanenza in città. Goethe si innamorò così tanto di Napoli che pensò di racchiudere in un’unica frase il concetto: Napoli deve essere visitata assolutamente, almeno una volta nella vita.  

Goethe aveva ragione. Napoli è una città affascinante, che incanterà i visitatori. Un posto dove c’è mare, arte, monumenti, buon cibo, dove vengono custodite ancora tradizioni millenarie, dove le persone accolgono con calore e affetto. 

Ecco una breve guida ai monumenti, ai luoghi e alle attrazioni da non perdere. 

Galleria Umberto I

Galleria Umberto I napoli

La Galleria Umberto I è una struttura commerciale costruita a Napoli tra il 1887 e il 1890 in onore del Re Umberto I. Architettura e decorazioni in stile liberty ne fanno un edificio unico e lo rendono sicuramente uno dei più affascinanti della città. La Galleria Umberto I si sviluppa su cinque piani. Sui primi due è possibile trovare le principali attività commerciali (negozi, fast food e ristoranti), gli ultimi tre invece sono destinati agli uffici.  

Galleria Borbonica 

La Galleria Borbonica è un percorso sotterraneo di Napoli che si estende sotto la collina di Pizzofalcone (quartiere San Ferdinando). È uno degli itinerari più affascinanti del circuito della Napoli Sotterranea e rappresenta il vanto dell’ingegneria civile borbonica. All’interno della Galleria sono stati rinvenuti numerosi veicoli e motoveicoli degli anni ’40, ’50 e ’60, nonchè statue e residui relativi al periodo della Seconda Guerra Mondiale, visibili nel corso delle visite guidate. La Galleria, offre diversi tipi di percorsi: Standard, Avventura, Speleo, Memorie. 

Costo: percorso Standard: adulti €10 – bimbi sotto ai 10 gratis. 11-13 ridotto 

Tipologia: Sito storico

Sito web: www.galleriaborbonica.com

Napoli Sotteranea

Nel sottosuolo di Napoli si cela un labirinto di cunicoli, cisterne e cavità che formano una vera e propria città che ricalca quella in superficie. La Napoli Sotterranea è un’attrazione da non perdere, soprattutto se si dispone di 2-3 giorni. Durante l’escursione si possono ammirare i resti dell’antico acquedotto Greco-Romano, i rifugi antiaerei relativi al periodo della Seconda Guerra Mondiale, il Museo della Guerra, gli Orti Ipogei, la stazione sismica e altri grandi opere di ingegneria Civile.  

Costo: €12 (tour con guida)

Tipologia: Sito storico

Sito web: www.napolisotterranea.org

Teatro San Carlo

Accanto a Piazza del Plebiscito, simbolo della città di Napoli, sorge il Teatro di San Carlo, con una data di nascita che anticipa di 41 anni la Scala di Milano e di 55 la Fenice di Venezia. Il San Carlo fu costruito nel 1737, per volontà del Re Carlo III di Borbone

Per visitare questo teatro sono disponibili ben 3 percorsi guidati: 

  • Ordinario Teatro San Carlo
  • Percorso solo teatro
  • Speciale San Carlo dentro e fuori

Costo: €7 – €15

Tipologia: Sito storico,opere teatrali

Sito web: www.teatrosancarlo.it

Piazza del Plebiscito

visitare napoli spendendo poco

Una delle piazze più belle e più famose di Napoli. Ospita la bellissima Basilica di San Francesco di Paola ed è caratterizzata da sculture di artisti di epoca contemporanea. 

Oltre alla Basilica, su Piazza del Plebiscito sorgono anche altri edifici: il Palazzo della Prefettura, il Palazzo Reale, il Palazzo Salerno, la Biblioteca Nazionale e il Giardino Pensile del Palazzo Reale. 

Costo: Gratis

Tipologia: Sito storico,arte e architettura, punto d’interesse 

Centro storico

Il centro storico di Napoli è ricco di vicoli storici, botteghe artigiane, negozi e locali di street food.  

C’è la famosissima San Gregorio Armeno, una strada ricca di artigiani di presepi, statue che raffigurano personaggi religiosi e celebri di Napoli, dove si respira aria di Natale tutto l’anno. 

Sempre passeggiando per le vie del centro c’è poi l’Ospedale delle Bambole, un laboratorio-ambulatorio dove si riparano bambole, statue e peluches, restituendo vita e valore agli oggetti. 

C’è poi Piazza Bellini, luogo di ritrovo di tantissimi giovani e universitari la sera. Una zona dove sorgono locali, caffè letterari e negozi di belle arti. 

Da non perdere assolutamente la Via dei Tribunali, una delle strade più famose della Napoli popolare dove si trovano edifici antichi, chiese, trattorie economiche, e mini market in vecchio stile

Nelle vicinanze sorge anche il Duomo di Napoli, il Museo del Tesoro di San Gennaro, la Cappella San Severo dove è custodito il famosissimo Cristo Velato insieme a tantissime altre opere.

Cosa e dove mangiare a Napoli a prezzi onesti 

Da provare assolutamente a Napoli la pizza fritta. Un lievitato a forma di mezza luna, farcito di ricotta, salame e mozzarella. Vicino alla Galleria Umberto I c’è la buonissima pizza fritta di Zia Esterina Sorbillo. Costo medio a porzione: €3.50

Un’altra prelibatezza partenopea è caratterizzata dalle sfogliatelle, dette anche aragostine, un dolce composto esternamente da croccante pasta sfoglia, all’interno da morbida ricotta. Nei pressi della stazione centrale segnalo l‘Antico Forno dei Fratelli Attanasio dove provare fantastiche sfogliatelle a soli €2

Un altro grande classico Napoletano è O Cuzzietello, ovvero la parte finale di un pezzo di pane, svuotato dalla mollica e farcito con i migliori condimenti e piatti della tradizione (ragù alla genovese, friarielli e salsiccia, parmigiana di melanzane, polpette)

Street food Napoletano e locali

visitare napoli spendendo poco

Per mangiare il miglior Cuzzietiello c’è la paninoteca take away O Cuzzetiello e Sofì in Via Duomo 168. Costo 5€ 

In via Dei tribunali c’è la famosissima pizzeria di Gino Sorbillo, semplicemente la vincitrice del titolo di miglior pizza di Napoli costo medio: €7

Altri locali da non perdere 

  1. In zona Duomo c’è il famosissimo Caffè Spaccanapoli dove oltre a bere un ottimo caffè si troveranno sfogliatelle, cornetti, e molti altri dolci della pasticceria napoletana a pochi euro.  
  1. Taralleria Napoletana Via San Biagio Dei Librai 3. Un posto dove mangiare taralli a circa €1
  2. Il Cuoppo Friggitori Napoletani Via San Biagio Dei Librai 23. Per mangiare il cuoppo. Costo medio €5
  3. Tandem Via Giovanni Paladino, 51. Ideale per provare la scarpetta al ragù. 
  4. Puok Burger Store – Spaccanapoli Piazzetta Nilo 9. Fast food partenopeo. 

2 commenti

  • Silvia

    Sono stata a Napoli poco prima di questo assurdo periodo. Avevo mille dubbi, perplessità e qualche pregiudizio sulla città che si sono rilevati tutti infondati. Ho amato Napoli dal primo sguardo! L’atmosfera che si vive, il cibo, l’architettura, i profumi… davvero una città unica al mondo.
    Stavo cercando qualche dritta per tornarci quanto prima, grazie per la bella guida!

    • Alessia Panzironi

      Grazie a te Silvia! Napoli è una città molto affascinante e piena di tesori nascosti. Le persone sono accoglienti e la città è romantica! Io ne sono innamorata.

Lascia un commento!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: