Austria,  Destinazioni EUROPA

Natale a Vienna: come organizzare il viaggio

Quest’anno abbiamo deciso di passare le nostre vacanze natalizie a Vienna, trascorrendo 4 fantastici giorni di relax in famiglia.

Vienna è una città museale dal taglio nordico, elegante, raffinata, ricca di cultura e siti di interesse.

Sebbene non sia propriamente una città tagliata a “misura di bambino” siamo riusciti a trovare tantissime attività originali ed interessanti ( per adulti) fatte calzare alla perfezione anche a Rebecca (tre anni).

Il nostro primo Natale in viaggio

Oltre ad essere bella ed interessante, tutto l’anno, nel periodo Natalizio (che va da Novembre a Gennaio) Vienna è senza dubbio super affascinante e suggestiva. Così bella ed emozionante da sciogliere anche gli animi più restii al Natale.  

La Vienna imperiale vestita di rosso, quella dei mercatini natalizi, degli alberi e delle strade illuminate a festa è questa: una vera e propria bomboniera.

Devo ammettere che, vivere il Natale in viaggio è stata un’esperienza entusiasmante ed unica, che ripeterei mille volte. Il primo Natale di Rebecca fuori casa, il suo primo viaggio all’estero, il suo primo viaggio “lungo” in aereo.

Prima di partire eravamo emozionati e curiosi di sapere come sarebbe stato tutto. Ci chiedevamo: sarà stancante? Rebecca reggerà i ritmi? Tante domande, una sola risposta. Sì, viaggiare con i bambini è faticoso ma altrettanto straordinario; la stanchezza verrà ripagata da tutte le meravigliose emozioni che solo un viaggio può regalare; e la nostra esperienza si è rivelata decisamente al di sopra di ogni aspettativa.  

Come organizzare un viaggio in tutte le sue fasi

Sicuramente, il successo di un viaggio dipende in gran parte anche dall’organizzazione. Per partire sereni è molto organizzare tutto nei minimi dettagli, in anticipo: documentarsi bene sulla meta, capire che servizi offre il quartiere dove si alloggia, a quali linee metro o bus è collegato, se ci sono supermercati nelle vicinanze, se è una zona silenziosa (soprattutto di notte) ecc ecc. La priorità assoluta, quando si viaggia con i bambini, è proprio avere più comodità possibili a disposizione, a fronte di ricerche certosine.

In questo post, ti fornirò qualche piccolo suggerimento su come organizzare al meglio un viaggio a Vienna con bambini, curando per lo più la parte logistica.

Iniziamo!

Quando e come prenotare volo e/o alloggio per Vienna.

Prima di prenotare un viaggio a Vienna bisogna tener conto dei periodi di bassa e alta stagione. Natale è senza dubbio alta stagione, dunque, se vuoi organizzare un viaggio a Vienna in un periodo così gettonato, ti consiglio di prenotare sia volo che alloggio in anticipo. Se, invece, vuoi visitare Vienna, nel periodo della slow season ( bassa stagione) prenotare in modalità last minute potrebbe aiutarti a risparmiare un po’.

Dopo la mia esperienza a Vienna ho pensato di raccogliere e condividere qualche dritta su come prenotare voli e alloggi senza spendere una fortuna.

1 Giocare d’anticipo
natale a vienna con bambini come organizzare il viaggio

Prenotare voli con largo anticipo potrebbe aiutare a scovare delle tariffe vantaggiose. Io, ad esempio, ho comprato biglietto aereo e hotel per Vienna circa 4 mesi prima, intorno a fine agosto.

La logica commerciale delle compagnie aeree è molto simile a quella degli alberghi; quando si caricano, sui canali di prenotazioni, disponibilità e piani tariffari si cerca di vendere il maggior numero di posti aerei (o stanze) in tempi brevi. Normalmente più siamo lontani dalla data di prenotazione maggiore è la probabilità di trovare offerte, al contrario il prezzo sale. Se poi, si tratta di destinazioni o periodi molto richiesti ( per stagionalità, festività, week end, ecc) le probabilità di trovare prezzi più alti sono maggiori. Nulla di scientifico ma spesso i piani tariffari seguono questa logica.  

2) Flessibilità
natale a vienna con bambini come organizzare il viaggio
  • Sicuramente disporre di date e orari molto flessibili per partire permetterà di scegliere la tariffa più conveniente. Se siete abbastanza flessibili, suggerisco di scegliere il giorno di andata e ritorno consultando prima il calendario della compagnia aerea. Solitamente viaggiare nei giorni infrasettimanali (dal lunedì al giovedì) costa meno. Mentre più ci si avvicina al week end più i prezzi tendono ad aumentare. Stesso trucchetto può essere attuato anche per le strutture alberghiere ( hotel, b&B, gueshouse).
3) Compagnie di linea o low cost?
natale a vienna con bambini come prenotare il viaggio
  • Scegliere di volare con una compagnia aerea piuttosto che con un’altra può influire notevolmente sul budget finale. Le compagnie di bandiera si sa, hanno prezzi più elevati rispetto alle low cost, non è impossibile trovare offerte ma è più difficile.

Prima di procedere all’acquisto vi consiglio di consultare più di un sito. Io ad esempio, prima di scegliere la miglior offerta controllo i siti delle OTA (online travel agency ) che spesso offrono il pacchetto aereo+alloggio a prezzi super vantaggiosi, i portali comparativi (trivago, tripadvisor) che appunto comparano i siti di booking spuntando le tariffe più competitive, i motori di ricerca (kayak, momondo e skyskanner, giusto per citare i miei preferiti) ottimi per trovare offerte last minute, i siti ufficiali delle compagnie che spesso lanciano offerte molto vantaggiose ma acquistabili solo attraverso sito diretto.

Insomma, le possibilità per trovare tariffe competitive ci sono, basta armarsi di pazienza e non soffermarsi alla prima ricerca.  

4) Navigare in incognito:
natale a vienna con bambini come organizzare il viaggio

Anche navigare in incognito è importante. I siti web durante le nostre ricerche si avvalgono di cookies per memorizzare le nostre preferenze. Faccio un esempio: stiamo cercando dei biglietti aerei, appunto, per Vienna e portiamo avanti la stessa ricerca per 2-3 giorni consecutivi. Il sistema cookies è molto attento ed intelligente, intuisce le nostre preferenze ed è probabile che dopo qualche giorno ci presenti per quella stessa tratta/compagnia aerea/destinazione tariffe più alte rispetto a quelle del giorno prima. Navigando in incognito, invece, o usando più device (tablet, smartphone, computer) ed eliminando i cookies, il sistema non memorizzerà le nostre ricerche e i prezzi non subiranno alterazioni. Le tariffe saranno reali e non influenzate dai parametri dei marketers.

La nostra esperienza con Rayanair e Wizzair.

Rayanair e Wizzair sono le due compagnie con cui abbiamo volato in andata-ritorno.  

PREZZI: I prezzi delle low cost sono estremamente abbordabili. Noi, tra volo di andata e ritorno, abbiamo speso, in tutto, circa 150 euro a persona (che sotto Natale non è niente).

Le compagnie low cost offrono prezzi molto vantaggiosi ma…

Attenzione ad alcuni dettagli!!

LE ADDITIONAL FEE: Attenzione alle spese supplementari, quelle che potrebbero far lievitare di molto il conto finale. A volte aggiungere all’ultimo bagagli in stiva o borse a mano extra, potrebbe far aumentare di molto il budget.

natale a vienna con bambini. come organizzare il viaggio

DIMENSIONI BAGAGLI: Attenzione alle dimensioni dei bagagli e ai chili concessi dalle compagnie low cost per imbarcare i bagagli in stiva. Se si sforano le misure concesse c’è il rischio di pagare penali salate. Con Rayainair, ad esempio, la normativa per portare bagagli a mano, a bordo, è cambiata dal 1 novembre. Queste sono le nuove dimensioni: 40x20x25 (in pratica l’equivalente di una borsa personale o di un piccolo zaino). Anche Wizzair segue le stesse misure.  

Per approfondire dettagli, normative e prezzi vi lascio i link dei siti ufficiali delle due compagnie:

Sito ufficiale Rayanair

Sito ufficiale Wizzair

PASSEGGINI: Viaggiare con i passeggini non è mai stato cosi facile! Sia con Rayanair che Wizzair i passeggini possono essere imbarcati gratuitamente e non solo!! Entrambe le compagnie permettono di tenere il proprio passeggino fino all’ultimo minuto, consegnandolo al personale d’imbarco poco prima di salire in aereo.

PASTI A BORDO PER BAMBINI: Di solito presso tutte le compagnie aeree è possibile portare a bordo sia pappe (cremine) per bambini in fase di svezzamento, sia latte all’interno del biberon per i neonati. In casi eccezionali, ad esempio, per i bambini che devono seguire particolari tipi di alimentazione, è possibile anche trasportare del cibo solido, procurando un certificato medico da esibire al personale di bordo, o ai raggi, in caso di richiesta. Normalmente la prassi è questa, in ogni caso, comunque, per partire ancora più tranquilli suggerisco di chiamare la compagnia aerea anche qualche giorno prima della partenza e assicurarsi che le normative non siano cambiate.

Aeroporto di Vienna e come raggiungere il centro città.
natale a vienna con bambini. come organizzare il viaggio

Il principale aeroporto di Vienna, conosciuto anche come Flughafen Wien-Schwechat si trova ad est della città e dista dal centro circa 40 minuti con i mezzi pubblici.  

In aeroporto, all’interno degli atrii dei Terminal 1 e 3, sono presenti dei punti informativi, dove richiedere indicazioni riguardanti voli, bagagli e prenotazioni, o dove acquistare la city card di Vienna e ritirare gratuitamente opuscoli e mappe della città.

Sempre all’interno dell’aeroporto è possibile collegarsi alla linea WI-FI gratuitamente, in modo da poter usare internet dal proprio smart phone, computer o tablet.

Vienna Airport App
natale a vienna con bambini. come organizzare il viaggio

Un altro consiglio utile è quello di scaricare la Vienna Airport App, un’ App in grado di consultare in tempo reale lo stato dei voli di andata e ritorno, disponibile in due lingue inglese e tedesco, scaricabile tramite App Store o Google Play.

Trasporti da/per aeroporto e centro città

Dall’aeroporto di Vienna, il centro ( Wien Mitte) è facilmente raggiungibile sia con mezzi pubblici che privati.

Ecco tutte le possibilità:

CAT (City Airport Train)

Il collegamento più veloce per raggiungere il centro è il CAT (City Airport Train) che parte dall’aeroporto e dal centro città ogni mezz’ora e, impiega meno di 30 minuti per arrivare a destinazione (centro e/o aeroporto)

TARIFFE CAT:

  • Corsa unica: 12€ . Andata e ritorno 21€ (risparmio di 3€). È possibile acquistare i biglietti in aeroporto presso gli sportelli CAT nell’atrio degli arrivi.
  • I bambini al di sotto dei 15 anni viaggiano gratuitamente.
  • Per avere ulteriori agevolazioni sui biglietti del CAT e su altri tipi di trasporti (metro, bus, ecc) consiglio di acquistare la VIENNA CITY CARD o prenotare i ticket su questo sito

Autobus (Vienna Airport Lines)

Per risparmiare ancora di più, un altro collegamento da prendere in considerazione è il bus. Con gli autobus della Vienna Airport Lines si può raggiungere direttamente il centro passando per la zona fieristica e per la stazione ferroviaria della città. Inoltre, il servizio Blaguss Air- Liner offre collegamenti no stop che transitano dalla stazione Erdberg e arrivano alla stazione centrale di Vienna. 

natale a vienna con bambini. come organizzare il viaggio

COSTO BIGLIETTI PER AUTOBUS:

  • Adulti, 1 corsa: 8€. Andata e ritorno 13€.
  • Bambini: al di sotto dei 6 anni gratis, dai 6 ai 14 corsa semplice 4€, andata e ritorno 8€
  • Per consultare tutti i prezzi e le agevolazioni vi rimando a questo sito

Taxi Vienna
natale a vienna con bambini. come organizzare il viaggio

Dall’aeroporto è possibile anche prendere il taxi. Il costo normalmente dipende dal numero delle persone da trasportare. Solitamente i prezzi si aggirano intorno ai 40€ a tratta (dalle 2 alle 4 persone)  

Vienna City Card
vienna city card.

Adesso parliamo di come vivere Vienna alla perfezione, usufruendo dei servizi di mobilità ma anche di tanti vantaggi e sconti. Sicuramente acquistare la Vienna City Card potrebbe essere una buona scelta. Si tratta di una scheda personale utile per prendere i mezzi pubblici in qualsiasi momento e molte volte anche per saltare la fila ai musei. La Vienna City Card è molto utile anche per chi viaggia in famiglia con bambini, questi ultimi, infatti, viaggeranno gratis.

Di seguito, i costi della Vienna city card (che variano in base alle ore):  

24 ore = 17€

48 ore = 25€

72 ore = 29€

Per leggere tutti i vantaggi della VIENNA CITY CARD e avere più informazioni vi rimando al sito ufficiale

Vienna Pass

Esiste poi una seconda card: la VIENNA PASS una carta studiata appositamente per esplorare la città risparmiando tempo e denaro.

Ecco tutti i privilegi inclusi nella Vienna Pass:

  • Ingresso libero a oltre 60 musei e attrazioni di Vienna
  • Utilizzo illimitato dei Bus Hop On Hop Off di Vienna
  • Ingresso Fast Track per molte attrazioni
  • Guida gratuita per la pianificazione della visita in città

Per conoscere maggiori dettagli e piani tariffari ecco il sito ufficiale della vienna pass

Dove alloggiare a Vienna
dove alloggiare a vienna

Dove alloggiare a Vienna? Prima di rispondere a questa domanda c’è da specificare una cosa.

Vienna è suddivisa in 23 distretti. Molto spesso, i Viennesi, per riferirsi ad un quartiere usano il termine distretto seguito da un numero. (ne parlo anche in un altro articolo dove elenco i mercatini di Natale suddivisi per distretti, se ti interessa leggerlo lo lascio QUI)

E, quindi, sarà abbastanza frequente sentir parlare di distretto numero 1, distretto numero 2, numero 3, e via dicendo.

Se cercate una struttura per un tempo limitato, il consiglio è quello di orientarsi tra i primi distretti ( 1,2,3 non oltre). Noi, ad esempio, avendo solo 4 giorni a disposizione per visitare Vienna, abbiamo optato per un appartamento nel distretto numero 1. Per 4 giorni abbiamo alloggiato in zona Municipio, trovandoci tra l’altro molto bene!

Ma approfondiamo nel dettaglio i primi quattro distretti di Vienna e vediamo quali sono le attrazioni più vicine.

In questo articolo darò indicazioni solo sui primi quattro perché sono quelli più centrali e potenzialmente più visitabili per chi soggiorna a Vienna pochi giorni.

dove alloggiare a vienna

DISTRETTO NUMERO 1: Il distretto numero 1 comprende tutto il centro storico. Per passare 3-4 giorni a Vienna è il top. È un quartiere ben collegato ai mezzi pubblici, ricco di piazze, attrazioni, musei, chiese, ma anche negozi e ristoranti tipici viennesi.

DISTRETTO NUMERO 2: Comprende il quartiere Leopold Stat, molto vicino al Danubio e al Prater. Il Prater è uno dei parchi pubblici più grandi e famosi di Vienna. Il distretto numero 2 dista una ventina di minuti di metro dalle principali attrazioni del centro storico.

DISTRETTO NUMERO 3: Comprende il quartiere Landstrabe. Il distretto delle ambasciate, caratterizzato da palazzi eleganti e raffinati. Questo quartiere è molto vicino al Castello del Belvedere. Dista mezz’ora di mezzi dal centro storico.

DISTRETTO NUMERO 4: Quartiere Wieden. La zona dove si trova la bellissima chiesa barocca di Karlskirche ed il Naschmarkt, il mercato più famoso di Vienna.

2 commenti

  • Raffaella M.

    Sono già stata un paio di volte a Vienna ma solo nel periodo di Capodanno ed in entrambe le occasioni avevo raggiunto la capitale autriaca in treno. Il tuo articolo mi è quindi di grande aiuto sia perchè sono ormai passati diversi anni dalla nostra seconda visita alla città sia perchè è molto dettagliato e ricco di interessanti informazioni per poter organizzare al meglio il viaggio, il soggiorno e gli spostamenti in questa romantica città. Nel periodo di Capodanno mi era piaciuta moltissimo, non oso immaginare quanto possa essere accogliente e fiabesca nel periodo natalizio. Vienna con i suoi sontuosi palazzi, i meravigliosi giardini, le musiche di Strauss ed i ricordi di un glorioso passato mi da questa impressione di essere catapultata in una fiaba. Spero di poterla rivedere quanto prima

    • Alessia Panzironi

      Ciao Raffaella. Esattamente, visitare Vienna equivale ad essere catapultati in una fiaba. Noi l’abbiamo amata sin dal primissimo istante. 🙂
      E vorremmo tanto tornare…

Lascia un commento!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: