Destinazioni in famiglia,  Umbria

DOVE DORMIRE ALMENO UNA NOTTE CON I BAMBINI A PERUGIA: CHOCO HOTEL

Cose da fare almeno una volta nella vita, in famiglia, a Perugia? Sicuramente dopo la nostra esperienza posso rispondere: dormire all’etruscan choco hotel. O ancora meglio, portarci i vostri figli.

Il choco hotel di Perugia è un sogno ad occhi aperti per tutti, adulti e bambini. Quindi, se volete regalare ai vostri figli un’esperienza memorabile, beh questa potrebbe essere una grande idea!  

L’etruscan choco hotel è il primo albergo al mondo, strutturato a tema cioccolato. Un posto che attira a sé persone provenienti da tutto il mondo, di diverse fasce di età ma che in comune hanno la stessa grande passione, quella per il cacao e i suoi derivati.  

Abbiamo avuto il piacere di soggiornare in questo hotel dopo la visita alla città della domenica, il parco tematico di Perugia.

Partiti da casa, avevamo a disposizione una sola notte da passare fuori Roma. Abbiamo scelto di recarci a Perugia, dove il nostro itinerario, di un giorno, si è concluso con due attività divertenti, che consiglierei a qualsiasi famiglia.

Prima attività, visita alla città della domenica. Seconda attività pernottamento all’etruscan choco hotel.

In questo articolo vi dirò tutto sull’etruscan choco hotel.

Io, Reby e le nostre facce smorfiose.

CARATTERISTICHE E STRUTTURA DELL’HOTEL.

L’hotel comprende 94 camere tematiche disposte su 3 piani. Simpatico come ogni piano sia associato ad un gusto. Gianduia, latte, e cioccolato fondente. Al quarto piano c’è la sala colazione. Al piano zero la hall.

Reception del chocohotel

Per il checkin ci si reca alla chocoreception dove oltre alla consegna delle chiavi vengono forniti i dati per l’accesso al wifi e un piccolo omaggio di benvenuto.

Sempre nella hall sono presenti il chocostore, dove si possono acquistare souvenir al cacao, la sala ristorante e un sala bar dove sedersi per concedersi una bevanda.  

Originale è anche come questo hotel curi l’arredamento in ogni suo dettaglio. Cominciando dalle pareti dei corridoi che portano alle stanze, piene di quadri che raccontano la storia del cioccolato.

Nelle camere invece si possono “gustare” i pezzi forti: armadi e testate dei letti a forma di tavolette di cioccolata, abat jour con cioccolato colante, chocoscrivanie con la parola “cioccolato” scritta in ogni lingua del mondo, chocolat pour le francais, chocolate for english, schokolade per il tedesco. E ancora coperte, lampade, comodini, quadri, tazze, tazzine, tutti estremamente cioccolatosi!

CENA AL RISTORANTE.

Ovviamente durante il nostro soggiorno non ci siamo fatti mancare nulla. A cena abbiamo riservato un tavolo al chocoristorante dell’albergo, dove ad attenderci abbiamo trovato un menù alla carta ciocco stravagante.

Ovviamente il menù oltre ad includere ricette rivisitate al cacao,  comprende anche tante altre varianti semplici. Noi ci siamo fatti prendere dalla voglia di assaggiare e cosi abbiamo provato due antipasti, due primi e due secondi.

Antipasti: Due tortini. Uno di carciofi con taleggio e spolverata di cacao, l’altro con funghi al cacao.

Il tortino. Buonissimo

Tra i primi: ravioloni al cacao con ripieno di ricotta e salsa al formaggio, risotto con castagne e crema di cacao. Superlativi.

I secondi: un piatto di straccetti di tacchino all’arancia con cioccolato fondente e poi un carpaccio di manzo con vinaigrette di mele.  Il secondo piatto servito con una spolverata di cioccolato fondente. Piatti colorati che non si trovano tutti i giorni. Cena particolare e gradita. 

LA COLAZIONE AL CHOCOHOTEL

Senza neanche scriverlo. Potevo saltare la colazione prima di ripartire per Roma? Ovviamente no. E’ sottinteso.

Appena aperti gli occhi ci siamo letteralmente fiondati al primo piano. Come se non avessimo mai fatto colazione.

Senza che vi confessi tutti i miei peccati di gola, vi dico cosa abbiamo trovato al buffet.

Latte, caffe, cereali, yogurt, crostate, cornetti alla crema e al cioccolato , soffici torte alle mele, ciambelloni al cacao, biscotti, dolci della tradizione Umbra. Insomma, un assortimento ricco.

Inoltre, per i più golosi, è possibile ordinare a parte, pagando un supplemento di circa 3,50, una colazione choco golosa a base di fonduta di cioccolato accompagnata da frutta di stagione!

Inutile chiedetermi se l’ho presa, la risposta è scontata!

SOUVENIR UNICI.

Terminata la colazione ci siamo recati alla reception e abbiamo consegnato le chiavi. Prima di partire ci siamo sbizzarriti acquistando qualche souvenir simpatico da portare a casa ad amici e parenti. Anche qui, parliamo di souvenir tematici, ovviamente.

Angolo Souvenir

Tra i vari gadget abbiamo comprato qualche pacco di pasta al cacao, qualche porta chiave con la targhetta del chocohotel e qualche tavoletta al cioccolato bianco con pistacchi e fondente al peperoncino. Oltre a questi souvenir alla reception ce ne sono moltissimi altri. Iniziali personalizzate al cioccolato, cucchiaini al cioccolato per girare il caffè, set di tazzine, ovetti di cioccolato, penne, matite, cartoline, tazze e altri piccoli oggetti da cucina.

E voi? Ancora indecisi se andare o meno al choco hotel di Perugia?


 

Lascia un commento!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: