Lazio,  Roma,  Destinazioni ITALIA

Parchi di Roma: eccone 7 dove portare i bambini

Se c’è una cosa che amo fare, in qualsiasi stagione dell’anno, è portare Rebecca al parco. Che sia in una giornata soleggiata, uggiosa, per poche ore, o per un’intera mattinata, trovo che il parco rappresenti una valida alternativa per ogni occasione.

Oltre tutto, Roma è perfetta per questo. E’ una città ricca di risorse, offre tante soluzioni ed è piena di posti al verde, ideali per passare una piacevole giornata all’aria aperta.

A noi, in generale, piace scoprire sempre posti diversi. Di solito però, quando disponiamo di poco tempo ci accontentiamo di raggiungere il primo parco più vicino a casa, quando siamo liberi l’intera giornata ci piace spaziare un pò e andare all’esplorazione di parchi nuovi.

parchi di roma

A pensarci bene, in effetti, in questi ultimi anni ne abbiamo girati di posti! Proprio per questo, nell’articolo di oggi troverete una raccolta dove suggerisco 6 parchi di Roma bellissimi, scoperti di recente o che frequentiamo più spesso, dove portare i bambini almeno una volta.

Villa Doria Panphilj

Inizio con un parco dove andiamo spessissimo, quello che si trova a pochi passi da casa e che raggiungiamo in soli 10 minuti di macchina: Villa Panphilj.

Villa Panphilj è un parco enorme, vanta ben 184 ettari di terreno e per accedere ci sono diversi ingressi.

Le entrate dove mi reco più spesso, quando porto Rebecca, sono due: quella di Via Aurelia, quella di Via Vitellia.

Villa Doria Panphilj entrata Via Vitellia 102

Solitamente, quando scegliamo di recarci a Villa Panphilj, entrando per Via Vitellia, è perché portiamo Rebecca ai giochini. Da questa parte infatti, oltre al parco c’è un’ampia area giochi alberata composta da scivoli, altalene, dondoli, diverse panchine e una fontanella. Accanto a questo spazio, inoltre, sorge anche un punto ristoro che adoro, il Vivi Bistrot, dove solitamente ci appoggiamo per una merenda veloce o per acquistare il pranzo a take away, quando abbiamo voglia di fermarci per un picnic.

parchi di roma
Pic nic io e Reby. Mangiando Pancakes

Tra l’altro, a proposito di picnic, il Bistrot fornisce tutto: cestini in vimini, posate, tovaglioli, piattini e un telo su cui poggiarsi a terra. Sono davvero super organizzati!

Il menù del ristorante, invece, propone gustosi piatti bio come pasta fredda pesto e pinoli, insalata di riso, porzioni di quiche lorraine e primi piatti del giorno che variano in base alla stagionalità.

Cestini in vimini. Interno del Vivi Bistrot- Villa Panphili.

Per consultare orari di apertura e chiusura del Bistrot lascio il sito ufficiale.

Villa Doria Panphilj entrata Via Aurelia Antica 328

Un altro ingresso di Villa Panphilj dove ci rechiamo spesso si trova in Via Aurelia Antica 328. Da questa parte c’è un delizioso laghetto con un ponticello da dove è possibile salutare tartarughe d’acqua, paperelle e pesciolini. Da qui, poi, partono anche una serie di percorsi ideali per chi pratica jogging o semplicemente per chi apprezza fare lunghe passeggiate.

parchi di roma

Non molto lontano da questa entrata è presente anche un’altra area giochi, con una pista da pattinaggio, un campo da pallacanestro e diversi tavoli e panche in legno dove poggiarsi per un picnic.

Per raggiungerla, appena varcato l’ingresso principale si deve svoltare a sinistra, superare i bagni pubblici e proseguire dritto per circa 200 metri.

parchi di roma

Villa Borghese

Proprio pochi giorni fa sono tornata nella splendida Villa Borghese, dove ho trascorso con un’amica e i relativi pargoli un piacevole pomeriggio in compagnia. (Entrata di Via delle Belle Arti).

Anche questo è un parco molto grande, si può accedere da più ingressi e offre tanti punti di svago.

Intanto, proprio a ridosso dell’entrata principale, superato l’ingresso ad arco sulla sinistra, c’è una grande area giochi immersa nel verde. Oltrepassato questo spazio, invece, sempre sulla sinistra, è presente un delizioso laghetto artificiale, al cui centro si erge il suggestivo Tempio di Esculapio, dove è possibile noleggiare delle barchette e fare un giro romantico.

Il noleggio costa 3€ a persona per un giro di 20 minuti, 1,50 € per i bambini fino a 110 cm di altezza.

La casina Raffaello – Villa Borghese

Sempre all’interno di Villa Borghese c’è anche una ludoteca dove portare i bambini a svagarsi un pò. Si chiama Casina Raffaello ed è una struttura comunale caratterizzata da due spazi interni, di cui un’area per bambini 0-3 anni, una per bimbi 3+ e un giardino con due casette in legno e qualche altro giochino.

L’accesso alla ludoteca è completamente gratuito e si può usufruire dello spazio per tutto il tempo che si desidera.

Non molto distante dalla Casina Raffello, poi, c’è un punto ristoro La Casina del Lago che dispone di tavoli e sedie dove solitamente, ogni volta che andiamo a Villa Borghese, ci fermiamo per merenda.

parchi di roma

Laghetto di Tor di Quinto

Un altro posto all’aperto dove andiamo spesso è il laghetto artificiale su Via di Tor di Quinto, immerso in un comprensorio dove ci sono, tra le varie cose, diversi giochi, un bar e un ristorante.

Il lago è circondato da tantissimo spazio al verde. Le attività da fare qui sono tante: si può passeggiare a bordo lago, anche con i passeggini, il percorso risulta comodo e agevole, ci si può sedere sul prato e far giocare i bimbi con una palla, fare un picnic.

laghetto di tor di quinto

Molto carino è anche Quinto, il ristorante che si trova all’interno del comprensorio. Un locale lounge e moderno, che offre prodotti di prima qualità, piatti legati alla tradizione della cucina romana e pizza napoletana.

Villa Torlonia

Un altro posto che adoriamo, dove però capitiamo raramente, è Villa Torlonia (zona Nomentana)

È una villa piccola, raccolta ma deliziosa. Una vera e propria chicca da visitare con i bambini. A Villa Torlonia non ci sono giochini ma c’è una struttura carinissima adibita a museo, che ogni tanto ospita anche mostre ed eventi artistici: la Casina delle Civette. Portare i bambini a vederla anche solo esternamente sarà divertente, penseranno di trovarsi di fronte alla casa di Hansel e Gretel.

villa torlonia

Per dare un’occhiata al calendario eventi della Casina delle Civette si deve consultare il sito Musei di Villa Torlonia.

Per i bambini, poi, le attività alla scoperta di Villa Torlonia non sono finite. Da qualche anno, infatti, sui social ho scoperto la pagina dell’Associazione Culturale Calipso, che organizza all’interno del parco passeggiate guidate e racconti fiabeschi per le famiglie con bambini. La loro filosofia è: “DIVERTARTE, imparare l’arte divertendosi”.

L’obiettivo, in sostanza, è introdurre bambini e ragazzi al mondo dell’arte attraverso un ciclo di visite guidate e il racconto di fiabe coinvolgenti.  

parchi di roma

Per essere aggiornati sul calendario eventi consiglio di dare uno sguardo al loro sito.

Villa Sciarra

Non molto distante dal Gianicolo c’è un’altra villa che merita di essere citata: la bellissima Villa Sciarra, immersa nel quartiere Monteverde uno dei più eleganti e raffinati di Roma.

villa sciarra

La villa non è grandissima, in un pomeriggio si riesce a girare tutta.

Anche qui c’è tanto verde, una piccola area giochi, che si trova appena varcato un tunnel, sulla sinistra, diverse fontane e statue.

Solitamente quando andiamo a Villa Sciarra il tempo lo passiamo così: facciamo prima un breve giro a piedi, ci sediamo per la merenda, facciamo due tiri a palla e poi, prima di tornare a casa, passiamo l’ultima ora ai giochini.

Parco del Sorbo

Un altro posto visitato recentemente è il Sorbo. La Valle del Sorbo rappresenta un tratto del Parco di Veio che si estende tra Formello e Campagnano di Roma.

parco del sorbo in famiglia

Il posto è ideale per tutte quelle persone amanti della natura e del trekking, per una gita fuori porta, o per passare un po’ di tempo in famiglia, lontano da rumori e affollamenti.

Al Sorbo non ci sono aree attrezzate (no aree giochi, no tavoli picnic, no fontanelle) ma la particolarità di questo parco è proprio questa: stare a contatto con la natura incontaminata e incontrare animali che pascolano liberi allo stato brado. (Se vuoi approfondire il Sorbo ti lascio un articolo sulla nostra esperienza)

Villa Ada

Finalmente, dopo anni, sono riuscita a tornare anche nella deliziosa Villa Ada, stavolta con Rebecca. Ho frequentato questo parco per tantissimi anni, con gli amici, da adolescente. Ritornarci è stata un’emozione!

Villa Ada

Villa Ada è il terzo più grande parco pubblico di Roma dopo quello dell’Appia Antica e Villa Doria Panphilj. Un gioiellino che sorge nel quartiere Parioli, a nord-ovest della via Salaria.

Anche Villa Ada ospita un laghetto, giostrine e molle a pagamento, appena dopo l’ingresso sulla destra, un’area giochi libera a bordo lago e diversi sentieri da percorrere per chi corre o cammina.

Lascia un commento!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: