Lazio,  Destinazioni in famiglia

VITERBO: MEZZA GIORNATA CON BAMBINI. VISITA AL GIARDINO DELLE PEONIE.

Il giardino botanico Moutain. Vitorchiano(VT)

Il paradiso terrestre esiste e si trova nei pressi di Vitorchiano!

A circa un’ora di distanza di macchina da Roma c’è un graziosissimo giardino botanico interamente dedicato alla coltivazione delle peonie. Il giardino botanico Moutain.

Solitamente, quando ho bisogno di staccare la spina dalla solita routine frenetica della città, dal caos, dai rumori e dal lavoro, scelgo di immergermi in contesti naturali che mi ricarichino di energia positiva e di tranquillità.

Devo ammettere che, questa volta, l’idea di trascorrere la giornata, in questo museo di fiori a cielo aperto si è rivelata un’esperienza interessante, rilassante ma al tempo stesso educativa sia per adulti che bambini. Oserei dire, una giornata perfettamente caduta a pennello!

Come accennato nell’introduzione, il centro botanico Moutain ospita una variegata collezione di Peonie, che si estende su una vasta superficie di ben quindici ettari quadrati di terreno. Per accedere si paga un ingresso. Il biglietto intero costa 5 euro, il ridotto 3 euro, mentre per bambini al di sotto dei 10 anni è previsto l’ingresso gratuito (è possibile comunque consultare tutti i piani tariffari andando sul sito www.centrobotanicomoutain.it).

Le peonie sono elegantissimi fiori orientali. In Cina questo fiore ha un importantissimo valore culturale. La Peonia, infatti, è definita “the king of flowers” o “ il re dei fiori” e simboleggia caratteristiche di grande rilievo, come l’onore, la salute, l’aristocrazia, ma anche l’amore, l’affetto e la bellezza.

Questi raffinati esemplari, caratterizzati da dimensioni mediamente grandi e da colori variegati, sono fiori talmente belli ed eleganti che vengono spesso richiesti per allestimenti di chiese, scenografie ornamentali per eventi e cerimonie, composizioni di bouquet matrimoniali.

I colori che li contraddistinguono variano da tonalità piu marcate come il rosso o il corallo, a tonalita piu tenui, ma pur sempre brillanti, come il rosa, il bianco o il giallo.

Il fascino di questo giardino botanico è abbastanza marcato, ma viene sprigionato ancor di piu, dal vigore della moltitudine di colori, che rendono la visita un’esperienza ancora piu autentica e gradevole. Inoltre, per visitatori, passeggiare lungo i campi di peonie significa ottenere un ulteriore vantaggio. Il giardino, infatti, vanta un panorama mozzafiato. Si affaccia su un ripiano da cui è possibile ammirare in lontananza il piccolo borgo medievale di Vitorchiano, incorniciato dall’azzurro limpido del cielo e da montagne alte e verdeggianti.

Ma vediamo quali tipologie di peonie sono presenti in questo habitat. Quelle piu numerose sono le cosiddette suffruticose, tipologia da cui prende il nome l’intero giardino.

Le suffruticose sono caratterizzate generalmente da petali molto grandi e da un colore rosa chiaro. Questa specie, in Cina viene chiamata “Mu dan”, che rappresenta un distretto nella provincia dello Shandong, località in cui nasce, appunto, la peonia arborea.

La denominazione “Peonia suffruticosa” viene data per praticità, ma all’interno di questa famiglia vengono raggruppate tantissime altre varietà, ben oltre 200 sottospecie derivanti dall’incrocio della sottosezione Vaginatae.

Proseguendo il percorso, si possono ammirare tantissime altre tipologie; le Peonie Roki, caratterizzate da petali bianchi con macchie porpora alla base; le Peonie Quii, contraddistinte da petali rosa chiari e da foglioline ovate, peonie corallo, peonie gialle e tantissime altre peonie bellissime e variopinte.

Inoltre, dato che uno degli obiettivi principali dei centri botanici è rieducare il pubblico alla conservazione della specie, i piu curiosi, potranno leggere sulle schede tecniche posizionate all’ingresso di ogni campo, nozioni relative a ciascun fiore; caratteristiche morfologiche, provenienza, carattere, tempi di impollinazione, tempi di disseminazione, modalità di coltivazione, di conservazione, e via dicendo.

Durante la visita, puo anche succedere ( come è accaduto a me) che osservando da vicino tutte le peonie, ci si rispecchi in una specie piuttosto che un’altra. La mia preferita ad esempio, è stata in assoluto, la Peonia Ludlowi. Questa tipologia mi ha colpito per due ragioni; la forma dei petali e il colore. Un colore giallo, cosi intenso e brillante che mi ha trasmesso positività, energia e buon umore per tutto il resto della giornata!

Ma c’è ancora una cosa di cui vorrei parlarvi! All’interno del giardino Moutain, c’è un altro posto nascosto che vi lascerà stupefatti. Si tratta del coloratissimo angolo costituito dalla zona del garden restaurant. In quest’area sono presenti due punti ristoro, il Colour Cafè e la Bakery. Entrambi offrono prodotti semplici e genuini, ed entrambi vantano un arredamento estremamente curato nei dettagli che rimanda ai colori delle peonie.

Abbiamo avuto modo di fermarci a pranzo alla Bakery, al termine della visita, e, devo dire che sono rimasta piacevolmente colpita dalla semplicità del menu. 

Come dice il proverbio “poche cose ma buone”. Il menu alla carta della Bakery propone l’essenziale. Qualche panino assortito, un tagliere di salumi e formaggi misti, pane bruscato, acqua, vino, qualche altra bibita e per finire due dolci della casa, un ciambellone e una crostata.

Senza troppe pretese, ci siamo accontentati della semplicità. Abbiamo preso posto nella sala interna alla Bakery, e ci siamo accomodati su un enorme tavolo di legno, apparecchiato in modo rustico e spartano. Abbiamo consumato un pranzo modesto ma gustoso; qualche fetta di pane accompagnata da ricotta, formaggi stagionati, salame, prosciutto crudo e spek, il tutto sorseggiando un corposo e intenso vino rosso della casa e, il tutto, pagato circa 13 euro a persona. 

Questo mix di cibi, e il loro sapore, mi hanno rievocato, attraverso il gusto, il mondo della vita contadina. Un mondo caratterizzato da una cucina povera, ma fatta di alimenti nutrienti, gustosi e sani, un mondo dove la bellezza e la felicità nascono dalla semplicità.

La giornata in visita al giardino botanico Moutain si è rivelata davvero divertente e costruttiva.

Consiglio questa attività per una gita fuori porta, adatta anche a famiglie che viaggiano con bambini piccoli!

Ultima nota. Il giardino botanico organizza tantissime attività formative; visite guidate, seminari, brunch in famiglia e molto altro.

Il week end solitamente prevede un calendario molto piu attivo, quindi prima di decidere il giorno della visita vi consiglio di fare un salto sul sito e controllare la lista degli eventi! (http://www.centrobotanicomoutan.it)

Buona passeggiata, nel coloratissimo mondo delle peonie!

Lascia un commento!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: